CINGHIALI VOLANTI

una giornata a Casoli, Camaiore (LU)

giovedì 4 agosto 2022, dalle ore 17 alle ore 24

 ingresso libero

L’associazione Code per Curiosi APS, fondata a Casoli, borgo sulle colline del Comune di Camaiore (LU) vi invita ad una giornata di Teatro, Arte e Cultura, immersa nella Natura, a ingresso completamente gratuito.

Abbiamo chiamato la giornata “Cinghiali volanti” perché siamo sempre Curiosi e ci piace ascoltare e raccogliere nuove storie. Proprio a Casoli accadono a volte eventi bizzarri, così strani che sembrano racconti o leggende, e c’è persino chi all’alba di un mattino di inizio maggio ha visto o creduto di vedere ben due cinghiali volanti sul sentiero che porta a Rombolo, accanto alla Villa Saporetti, nei pressi del lavatoio. Rombolo, per chi lo conosce, è anche il luogo dove è nata la nostra avventura di Code per Curiosi.

Lo scopo dell’evento, che avrà luogo giovedì 4 agosto, con inizio alle ore 17, e che proseguirà fino a mezzanotte, è quello di invitare i cittadini residenti ma anche i visitatori, i nuovi arrivati e i cittadini “temporanei” di Casoli, a scoprire gli angoli più belli del borgo, in un’esplosione di Arte, Musica, Acrobatica e Teatro in mezzo alla natura rigogliosa e alla bellezza delle colline del Parco Naturale delle Alpi Apuane.

PROGRAMMA

–        Ore 17, visita alla mostra presso l’Atelier di Sabine Cez, mostra collettiva di pittura, scultura, installazioni, degli artisti Brigitte Pascale, Alessio Pazzini, Nicole Delsaux, Alberto Contessi e Sabine Cez. Per raggiungere l’atelier è necessario arrivare fino alla chiesa di S. Rocco, alla fine di Via Bicicchi. A sinistra della chiesa si trova l’Atelier.

–        Ore 18, spettacolo di acrobatica e clown, presso il Giardino della Villa Murabito, in via Bicicchi. Zip clown presenta “Splaaaaash!”, uno spettacolo adatto a un pubblico di grandi e piccini.

–        Ore 19, aperitivo a buffet offerto da Code per Curiosi in collaborazione con il Bar “Da Mario”, presso il Giardino della Villa Murabito.

–        Ore 20:30, presso il Cortile della Canonica della Chiesa di S.Rocco, la Compagnia Salz presenta “Lidia, storia di una masca”, spettacolo teatrale, vincitore della “X Borsa Alfonso Marietti” indetta dall’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Il cammino sarà indicato da piccole candele che vi accoglieranno creando un’atmosfera magica, fuori dal tempo.

–  Ore 23, presso la Sala Don Beppe, Dj Karim presenta una selezione di Black Music.

Artisti e sinossi degli spettacoli

Splaaaaash!

Nei suoi tentativi di raggiungere un equilibrio e di stupire il pubblico, Zip cercherà di dare vita ad un numero tra l’immaginario e il reale: un tuffo in un bicchier d’acqua. Impossibile? Sappiate che per ZiP questa cosa è quanto mai reale. Il sogno di ZiP era quello di poter stare in alto, in equilibrio, con, lontanissimo, in basso, il suo piccolo bicchiere d’acqua. Ha tentato di costruire strane impalcature, poi “eureka!”. In equilibrio su tre pali di legno, sorretto dalla forza del pubblico, ecco che ZiP si ritrova a camminare su una tavola nel vuoto, dopo aver creato un’immagine degna di un disegnatore. E’ un attimo, un respiro o forse un sospiro, ed è subito…Splash!

Andrea Battisti, in arte ZiP, un clown alla ricerca di un equilibrio impossibile. Stage, spettacoli e allenamenti, ecco che riesce a dare vita ad un nuovo spettacolo, unico nel suo genere. 

Lidia, storia di una masca

La storia di Lidia viene raccontata da Lidia stessa al Giacu, suo marito partito per la guerra e mai tornato, e ripercorre tutta la sua vita fino al momento in cui da quella vita si allontana. Nata povera da madre levatrice Lidia vive una vita che nel numero di storie raccolte purtroppo non si può definire straordinaria, è anzi estremamente comune, salvo il particolare appena meno comune (ma non così raro) di essere accusata di essere masca, accusa lanciata dal paese, che è di fatto un personaggio a molte teste, prima sottovoce, poi in faccia, persino dal prete. E a queste accuse lei arriva a credere, che ci creda a ragione o meno sta a chi ascolta.Lo spettacolo, che ha all’attivo oltre 70 repliche, è stato rappresentato in collaborazione con Comune di Lucca ed associazione “Città delle Donne” ed è alla base del progetto Teatro nei Rifugi, che ha coinvolto 35 rifugi tra Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia e Toscana tra il 2019 e il 2022.

Compagnia Salz, attiva nel panorama teatrale milanese e ideatrice del circuito Teatro nei Rifugi, attraverso la “trilogia delle voci povere”, intende recuperare la narrazione del passato recente dell’Italia contadina.

Alessandro Manzo aka DJ Karim

Karim è il nome di uno sconosciuto ragazzino, con tanto di madre e sorelle al seguito, incontrato su di un tram qualsiasi in un giorno qualsiasi. Anni dopo, volendo proporre una djset che unisse stili diversi della Black music, per chi volesse semplicemente farsi rapire dal ritmo della musica blues e jazz, o farsi trascinare dalle sonorità funk, come dai beat della musica hip hop, tale nome è raffiorato dalla memoria. Con tale progetto Dj Karim vuole esprimere il suo amore incondizionato per la Black music, perché davvero la musica makes the world a better place, and we need it!

Code per Curiosi APS

Code per Curiosi è un’organizzazione no profit fondata da un gruppo di professionisti del settore della produzione di eventi artistici e culturali, ma anche artigiani, artisti, registi, musicisti e esperti del terzo settore. 

Il nostro interesse è incentrato sull’apertura dei processi creativi alla cittadinanza, che per prossimità diventa sia il fruitore finale che l’immediato interlocutore dell’artista durante la fase di creazione dell’opera. Per questo motivo, parte della nostra attività sarà dedicata all’organizzazione di residenze artistiche che verranno offerte sia a chiamata diretta, sia tramite bando pubblico, selezionando progetti che favoriscano la contaminazione tra le comunità locali e le proposte artistiche, non necessariamente site-specific, ma sempre attente agli stimoli che possono giungere dal luogo che le ospita. 

Fondamentale nella nostra visione è il legame tra Arte, Natura e Cultura, con l’obiettivo di catalizzare le energie di una comunità che, attraverso progettualità e percorsi condivisi e attraverso lo sguardo degli artisti, trova nuovi modi di esprimere la propria identità.

La nostra azione è rivolta sia a luoghi prettamente rurali, che a luoghi periferici, peri-urbani, remoti, nei quali l’Arte e la Cultura possano innescare un cambio positivo in termini di coesione sociale e bene pubblico.

Fin dalla sua fondazione Code per Curiosi fa parte del network A.R.E.A., Arts in Rural European Areas, e di Not in my bed, reti di collaborazione dedicate a residenze artistiche nelle aree rurali e in spazi privati.

Per maggiori informazioni su Code per Curiosi: 

https://www.codepercuriosi.org/

codepercuriosiproject@gmail.com

FB: CodeperCuriosiresidencyhome

Per maggiori informazioni sull’atelier di Sabine Cez: https://www.estampeblu.be/

La prenotazione non è obbligatoria ma gradita, per informazioni telefonare o inviare messaggi WhatsApp ai numeri: 333 7508235 (Anna), 345 8292156 (Manuela).

GOOD MORNIGN, COLTANO!

“GOOD MORNING, COLTANO!”

Venerdì 15 – Sabato 16 – Domenica 17 Luglio 2022, dalle ore 18 alle ore 22, trasmissione live da Coltano (PI), progetto ideato e curato da Code per Curiosi APS, in collaborazione con WeRadio, Radio Coltano Marconi e Marconi Labs.

Seguendo la suggestione del concept del Festival 110 Hertz, è nostra intenzione rivivere il momento in cui Marconi trasmise il primo segnale radio oltreoceano, proprio da Coltano.

Metteremo in connessione luoghi distanti nel mondo, quali l’Irlanda o Berlino, arrivando fino in Chiapas, Messico, viaggiando in quel mare magnum che è oggi la comunicazione via web. Da Coltano vogliamo mandare un segnale di Pace che unisca tutti, artisti che interverranno al Festival, comunità e territori vicini e lontani, periferie e zone rurali, sotto il segno delle Arti performative, della Musica, della Scienza e della Cultura, che qui coesistono con il Paesaggio e con la Natura, grazie alla peculiarità di questo luogo e del suo Genius Loci

VENERDI’ 15 LUGLIO 

  • 18:00 apertura, presentazione progetto radio “Good Morning, Coltano!”
  • 18:15 AREA meets the World, presentazione del network AREA, Arts in Rural European Areas. Incontro con F. Giannetti, Prof. di Telecomunicazioni presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, dell’Università di Pisa e Presidente del Comitato Scientifico dell’associazione Marconi Labs Coltano. Temi: storia di Marconi in relazione a Coltano, rapporto Uomo-Natura nella ricerca scientifica
  • 19:30 intervista con Anna Maria Monteverdi e presentazione della mostra “Liberare Arte da Artisti. Giacomo Verde, artivista”, a cura di Luca Fani, presso il CAMeC di La Spezia
  • 19:45 DJ set Black Music, a cura di Dj Karim. “Those who say it can’t be done are usually interrupted by others doing it” James A. Baldwin
  • 21:00 intervista con Streetto, start-up innovativa che, in collaborazione con il Comune, si pone l’obiettivo di ripopolare il centro storico di Cammarata (AG), attirando nuovi cittadini e creando una nuova comunità. Temi: modelli di partecipazione dal basso nella rigenerazione urbana
  • 21:30 interviste con gli artisti di strada presenti al Festival

SABATO 16 LUGLIO

  • 18:00 presentazione e intervista con Eleonora Gerbotto, direttrice della Fondazione per l’Architettura / Torino (TO) e Chiara Organtini, project manager di Lavanderia a Vapore, Collegno (TO). Temi: il concetto di cura e l’attivazione di processi partecipativi bottom-up, declinati in due diverse prospettive di progettazione culturale, tra l’architettura e le performing arts.
  • 19:00 intervista con Matteo Frasca, pedagogista e educatore musicale, coordinatore di Radio Freccia Azzurra. Temi: progetti legati all’infanzia che danno voce al punto di vista dei bambini
  • 19:45 DJ set Black Music, a cura di Dj Karim. “So early in my life I had learned that if you want something you had better make some noise”, Malcolm X
  • 21:15 intervista con Massimiliano Mautone, ideatore di BLOC FEST, festival nelle aree interne del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni (SA). Temi: modelli di azione che a partire dalle criticità del territorio immaginano nuovi futuri in termini di cittadinanza attiva, inclusione e responsabilità, coinvolgendo giovani cilentani nella cura del territorio
  • 21:45 interviste con artisti presenti al Festival

DOMENICA 17 LUGLIO

  • 18:00 AREA meets the World. Intervista con Diana Itzu Luna, del colectivo Espacio de Lucha contra el Olvido y la Represión, parte de la Red de Resistencias y Rebeldías AJMAQ, Chiapas, Messico. Temi: la difesa dei territori abitati dalle comunità indigene e la rete Zapatista, modelli di organizzazione, autodeterminazione e autonomia alimentare
  • 19:00 intervista con Giulio Benigni, referente del Presidio “Giancarlo Siani” Libera Pisa. Temi: riappropriazione di spazi confiscati alla Criminalità Organizzata in un’ottica di rigenerazione sociale
  • 19:45 DJ set Black Music, a cura di Dj Karim.”The secret of life is to have no fear”, Fela Kuti
  • 21:15 interviste con artisti presenti al Festival

Inoltre ci collegheremo con Radio Sherwood, storica emittente di Padova, con Radio 3 Network, emittente di Poggibonsi (SI) e con Radio Sankara, che ha sede a Viareggio (LU). Durante i tre giorni del Festival sarà inoltre possibile visitarci e sostare nello spazio dedicato alla radio, nei pressi della Villa Medicea. Per seguire la radio online vai su:

https://www.110hertzfestival.it/

ENGLISH VERSION

“GOOD MORNING, COLTANO!”

Friday the 15th – Saturday the 16th – Sunday 17th of July 2022, from 6 to 10 pm, live broadcast from Coltano (PI), concept and coordination by Code per Curiosi APS, in collaboration with WeRadio, Radio Coltano Marconi and Marconi Labs.

Following the suggestion of the 110 Hertz Festival concept, it is our intention to relive the moment in which Marconi broadcast the first overseas radio signal, right from Coltano.

We will connect distant places in the world, such as Ireland or Berlin, reaching as far as Chiapas, Mexico, traveling in that mare magnum that is today communication via the web. From Coltano we want to send a signal of Peace that unites everyone, artists who will participate in the Festival, communities and territories near and far, suburbs and rural areas, under the sign of Performing Arts, Music, Science and Culture, which here coexist with the Landscape and with Nature, thanks to the peculiarity of this place and its Genius Loci.

FRIDAY 15 JULY

  • 18:00 opening, presentation of the radio project “Good Morning, Coltano!”
  • 18:15 AREA meets the World, presentation of the AREA network, Arts in Rural European Areas. Meeting with F. Giannetti, Professor of Telecommunications at the Department of Information Engineering, of the University of Pisa and President of the Scientific Committee of the Marconi Labs Coltano association. Themes: Marconi’s story in relation to Coltano, Man-Nature relationship in scientific research
  • 19:30 interview with Anna Maria Monteverdi and presentation of the exhibition “Liberating Art from Artists. Giacomo Verde, artivista”, curated by Luca Fani, at the CAMeC in La Spezia
  • 7.45pm DJ set Black Music, curated by Dj Karim. “Those who say it can’t be done are usually interrupted by others doing it” James A. Baldwin
  • 21:00 interview with Streetto, an innovative start-up which, in collaboration with the Municipality, aims to repopulate the historic center of Cammarata (AG), attracting new citizens and creating a new community. Topics:bottom-up participation models in urban regeneration
  • 21:30 interviews with the street artists present at the Festival

SATURDAY 16 JULY

  • 18:00 presentation and interview with Eleonora Gerbotto, director of the Foundation for Architecture / Turin (TO) and Chiara Organtini, project
  • manager of Lavanderia a Vapore, Collegno (TO). Themes: the concept of care and the activation of bottom-up participatory processes, declined in two different perspectives of cultural design, between architecture and the performing arts.
  • 19:00 interview with Matteo Frasca, pedagogist and music educator, coordinator of Radio Freccia Azzurra. Themes: projects related to childhood that give a voice to the point of view of children
  • 7.45pm DJ set Black Music, curated by Dj Karim. “So early in my life I had learned that if you want something you had better make some noise”, Malcolm X
  • 21:15 interview with Massimiliano Mautone, creator of BLOC FEST, a festival in the internal areas of the Cilento National Park, Vallo di Diano (SA). Themes: action models that, starting from the criticalities of the territory, imagine new futures in terms of active citizenship, inclusion and responsibility, involving young Cilento people in the care of the territory
  • 21:45 interviews with artists present at the Festival

SUNDAY 17 JULY

  • 18:00 AREA meets the World. Interview with Diana Itzu Luna, of the colectivo Espacio de Lucha contra el Olvido y la Represión, part of the Red de Resistencias y Rebeldías AJMAQ, Chiapas, Mexico. Themes: the defense of the territories inhabited by indigenous communities and the Zapatista network, models of organization, self-determination and food autonomy
  • 19:00 interview with Giulio Benigni, contact person of the Libera association- against the Mafias, Presidio di Pisa, “Giancarlo Siani”. Themes: re-appropriation of spaces confiscated from Organized Crime with a view to social regeneration
  • 19:45 DJ set Black Music, curated by Dj Karim. “The secret of life is to have no fear”, Fela Kuti
  • 9.15 pm interviews with artists present at the Festival 

We will also connect with Radio Sherwood, a historic station from Padua, with Radio 3 Network, a station from Poggibonsi (SI) and with Radio Sankara, which is based in Viareggio (LU). During the three days of the Festival it will also be possible to visit us and stop in the space dedicated to the radio, near the Villa Medicea. 

To follow the online radio go to:

https://www.110hertzfestival.it/

110 HERTZ FESTIVAL 2022 – COLTANO (PI)

Comunicato stampa , www.110 hertz festival.it

Pisa, 4 luglio 2022 – Quest’estate il borgo rurale di Coltano, alle porte della città di Pisa, prenderà vita per un intero fine settimana, dal 15 al 17 luglio, grazie al ritorno del Festival ‘110 HERTZ – seconda edizione’, organizzato dall’associazione Binario Vivo, con il Patrocinio del Comune di Pisa e in collaborazione con Code per Curiosi, The Events, Pro Loco di Coltano e Chicchi d’Uva. Il palcoscenico naturale nell’area boschiva e nei prati intorno alla Villa Medicea ospiterà un ricco programma di eventi all’aperto, nel completo rispetto dell’ambiente circostante, per celebrare i 111 anni dall’inaugurazione della Stazione Radiotelegrafica Guglielmo Marconi che ha segnato una rivoluzione in termini di comunicazione. “L’edizione 2022 – spiega il direttore del Festival, Carlo Scorrano – ha tre linee portanti che ne rappresentano l’essenza: la radio come mezzo di comunicazione e di relazione, il connubio tra arte, spettacolo e natura, ed essendo la cultura un interlocutore diretto della società, la tematica della Pace e dell’integrazione tra i popoli”.

Sarà un grande ritorno a casa della radio, con ‘Good Morning, Coltano’, la trasmissione live che trasmetterà ogni giorno dalle 18 alle 22, con il supporto tecnico di Michele Neri di WeRadio (Bologna) e interagirà in tempo reale con gli altri eventi. Sarà presente il profFilippo Giannetti, docente di Telecomunicazioni presso l‘Università di Pisa, studioso marconiano e presidente del comitato scientifico dell’associazione Marconi Labs Coltano.  Nel palinsesto si spazierà quindi dalla divulgazione scientifica, alla peculiare storia del luogo di Coltano, agli incontri, talks e interviste con artisti nazionali e internazionali, al DJ set curato da Dj Karim, con una speciale selezione dedicata alla Black Music. Sarà presente Matteo Frasca, pedagogista e educatore musicale, con Radio Freccia Azzurra, per parlare di progetti legati all’infanzia e che danno voce al punto di vista dei bambini. Si parlerà anche di cura, in senso lato, e dell’attivazione di processi partecipativi legati agli spazi e alle comunità che li abitano, con la direttrice della Fondazione per l’Architettura / Torino, Eleonora Gerbotto, e con Chiara Organtini, direttrice della Lavanderia a Vapore di Collegno (TO). Inoltre, sarà trattato il rapporto tra l’Uomo e la Natura, con un focus sulle comunità indigene del Chiapas e il contributo dell’attivista Diana Itzu Luna della rete Ajmaq. Si darà voce anche al progetto Streetto, un’associazione no profit nata nel 2021 in Sicilia, la cui missione è quella di ripopolare il borgo di Cammarata (AG), decidendo di non partire ma di restare nei luoghi dove sono nati e cresciuti, favorendo una rigenerazione culturale e umana dall’interno. Infine ascolteremo la voce di Max Mautone, manager culturale con una vasta esperienza sia in enti pubblici che privati, che ci parlerà del progetto BLOC, un festival diffuso che giunge quest’anno alla sua seconda edizione, nel Parco Nazionale del Cilento; un’altra coraggiosa impresa che mostra come le aree rurali più periferiche possano diventare protagoniste di una ricca offerta culturale. Gli interventi saranno rilanciati dalle web radio partner del progetto, quali Claremorris Community Radio 94.6fm, dall’Irlanda, Radio Keith F’em, da Berlino, oltre che alle radio partner italiane, quali Radio Coltano Marconi, che offre gli spazi dove avrà sede la postazione radio durante il festival, Radio 3 Network, di Poggibonsi (SI), Radio Sankara, con sede a Viareggio (LU), e infine Radio Sherwood, storica emittente, fondata a Padova nel 1976 e tra le prime radio libere italiane. Il coordinamento della rete webradio è curato da Code per Curiosi APS, neonata associazione no profit che si occupa di arti performative nelle zone rurali, remote, periferiche. Oltre alla radio, una parte del festival sarà dedicata anche all’attualità con la mostra di fotogiornalismo curata dall’associazione Lumen

110 Hertz Festival – seconda edizione’ prevede anche una ricca rassegna di presentazioni di libri al Circolo Arci di Coltano. Si parte venerdì 15 luglio alle 18 con ‘Uomini di pietra’, un romanzo storico di Nicola Iacopetti (Porto Seguro Editore); si prosegue sabato 16 alle 18 con “Aloha!” di Luca Poli (Carmignano Editore); infine domenica 17 luglio alle 18 sarà la volta di “I Rom. Una storia” di Sergio Bontempelli (Carocci Editore). Non solo libri, ma il festival offrirà anche trekking nel parco, teatro, yoga all’ombra dei grandi alberi secolari e visite libere al Museo della radio presso la villa Medicea. Ma anche tanto spettacolo per grandi e piccini, ogni giorno dalle 19 alle 22, con artisti di strada tra cui il clown Giulivo, il giocoliere Dr Stock, il cantastorie Felice Pantone, le performance aeree di Antitesi Teatro Circo, le bolle di sapone di Fabio Saccomani e le performance musicali di Lullo Mosso e Lorenzo Sansoni.  Uno spazio, invece, sarà dedicato all’esposizione di prodotti a chilometro zero per promuovere le eccellenze del nostro territorio, oltre ad un’area ristoro con food truck, attrezzata per godersi una cena all’aria aperta. 

Nel particolare spazio della “Coffee House”, la coreografa e danzatrice Marianna Miozzo presenterà “Litost- The otherness”, insieme con un musicista che suonerà dal vivo; una performance di teatro danza creata tra l’Europa e la Palestina, dove il muro rappresenta  l’oggetto archetipico simbolo del desiderio di evitare il confronto con l’altro, portando con sé, allo stesso tempo, la possibilità diametralmente opposta di essere buttato giù, aggirato, infine di compiere un atto che renda possibile l’incontro.

Al calar del sole, si apriranno le danze sui ritmi della world music e del folk, con concerti all’insegna dell’integrazione tra i popoli e della pace. Ad aprire il festival, venerdì 15 luglio alle 22, sarà Riserva Moac, una band con un sound che trascende le frontiere spaziando dalla World Music, al Balkan, all’Irish, alla Patchanka. Sabato 16 luglio, sempre alle 22, sarà la volta di Sandro Joyeux, un concentrato di energia e allegria attraverso i ritmi del deserto e delle strade polverose del West Africa, con riferimenti espliciti alla musica da strada delle banlieues parigine e il reggae dei ghetti giamaicani. Infine, chiuderà il festival, domenica 17 luglio alle 22, Acquaragia Drom, gruppo storico della musica popolare italiana. Una miscela vibrante ed ironica, tra un saltarello della tradizione popolare, un unza unza di stile balcanico e una travolgente serenata sinti.

Durante i tre giorni di festival sarà inoltre possibile visitare il Museo della Villa Medicea, e la mostra di due artisti contemporanei attivi e presenti nel nostro territorio, intitolata Ingegnerie e trasparenze. La belga Sabine Cez, che nasce come grafica e scultrice, con esperienza nella saldatura e nella lavorazione artigianale del ferro, si dedica negli anni più recenti alla stampa su tessuti e altri materiali non convenzionali; il pisano Alessio Pazzini, attivo per molti anni nei laboratori di Pietrasanta (LU) come scultore specializzato in opere di grandi dimensioni e in diversi materiali quali marmo bronzo, terracotta, esposte in spazi pubblici e musei in Africa, negli USA e in Canada, negli ultimi anni si dedica alla realizzazione di opere proprie in terracotta e altri materiali.

Sponsor: Radio il Falco, Agriturismo Le Tamerici, La Taverna del Grillo, Ristorante il Granaio, Osteria Marconi, Ditta Idraulici Nobili, Tuttomarmitte Viareggio, Bagno Dori Viareggio, Maki Maki, Assodebitori APS, Tenuta Palatina, Total Marine International, Danio Beach Club e il Fotoamatore.

Per il programma completo consultare la pagina www.110 hertz festival.it. Biglietti: adulti 10 euro, minori di 12 anni 5 euro, minori di 3 anni ingresso gratuito, con la tessera soci di Binario Vivo in omaggio (Ticket acquistabili direttamente alla biglietteria all’ingresso del festival). Abbonamenti 3 giorni: adulti 25 euro, bambini 10 euro.

Possibilità di campeggiare nei giorni del festival presso il Camping “Il Lago delle Tamerici” a Coltano con uno sconto del 10% sul soggiorno.

Per maggiori informazioni 392.3233535. 

ENGLISH VERSION

Pisa, 9th of July 2022 – This summer the rural village of Coltano, just outside the city of Pisa, Tuscany, will come to life for an entire weekend, from the 15th to the 17th of July, thanks to the return of the ‘110 HERTZ’ Festival – second edition, organised by the Binario Vivo association, with the patronage of the Municipality of Pisa and in collaboration with Code per Curiosi, The Events, Pro Loco of Coltano and Chicchi d’Uva

The natural stage in the wooded area and in the meadows around the Villa Medici will host a rich program of outdoor events, in complete respect of the surrounding environment, to celebrate the 111th anniversary of the inauguration of the Guglielmo Marconi Radio-Telegraphic Station, which marked a revolution in terms of communication. 

“The 2022 edition – explains the director of the Festival, Carlo Scorrano – has three main lines that represent it: Radio as a means of communication and creating relationships, the combination of Art, Live Shows and Nature, and Culture being a direct interlocutor of the Society, moreover, the theme of Peace and integration between people from different territories and countries”.

It will be a great homecoming for the radio with ‘Good Morning, Coltano’, the live broadcast on air every day from 6 to 10 pm, with the technical support of Michele Neri from WeRadio (Bologna) and interacting in real time with the other events. Prof. Filippo Giannetti, professor of Telecommunications at the University of Pisa, expert scholar of Marconi and president of the scientific committee of the Marconi Labs Coltano association will also be present at the event. The schedule will therefore range from scientific dissemination to the history of Coltano, also including meetings, talks and interviews with national and international artists, plus the DJ set curated by Dj Karim, with a special Black Music selection. Matteo Frasca, pedagogist and music educator, will be present with Radio Freccia Azzurra, to talk about projects related to childhood and which give voice to the point of view of children. We will also talk about care, in a broad sense, and about the activation of participatory processes linked to the spaces and communities that inhabit them, with the director of the Fondazione per l’Architettura / Torino (Turin), Eleonora Gerbotto, and with Chiara Organtini, director of the Lavanderia a Vapore of Collegno (Turin).

In addition, the relationship between Humankind and Nature will be tackled, with a focus on the indigenous communities of Chiapas and the contribution of the activist Diana Itzu Luna from the Ajmaq network. Finally, will take the stage the Streetto project, a non-profit association born in 2021 in Sicily, whose mission is to repopulate the village of Cammarata (AG) by deciding not to leave but to stay in the places where they were born and raised, favouring a cultural and human regeneration from within. The interventions will also be promoted by the web radio partners of the project, such as Claremorris Community Radio 94.6fm, from Ireland, Radio Keith F’em, from Berlin, as well as to the Italian radio partners, such as Radio Coltano Marconi, which offers the spaces where the radio will be stationed during the festival, along with Radio 3 Network, from Poggibonsi (Siena), Radio Sankara, based in Viareggio (Lucca), and finally Radio Sherwood, longtime broadcaster, founded in Padua in 1976 and one of the first Italian free radios. The coordination of the web radio network is managed by Code per Curiosi APS, a recently founded non-profit association that deals with performing arts in rural, remote and peri-urban areas, based in Camaiore (LU). In addition to the radio, part of the festival will also be dedicated to reportage with the photojournalism exhibition curated by the Lumen association.

‘110 Hertz’ Festival – second edition also includes a plentiful calendar of book presentations at the Circolo Arci of Coltano. It starts on Friday the 15th of July at 6 pm with “Uomini di Pietra”, a historical novel by Nicola Iacopetti (Porto Seguro Editore); it continues Saturday the 16th of July at 6 pm with “Aloha!” by Luca Poli (Carmignano Editore); finally, Sunday the 17th of July at 6 pm the presentation will be of “I Rom. Una storia”, by Sergio Bontempelli (Carocci Editore). The festival will also offer trekking activities in the park, theatre, yoga in the shade of large ancient trees and free visits to the Museo della Radio in the Villa Medicea. Alongside, a lot of shows for all ages, every day from 7 to 10 pm, with street artists including the clown Giulivo, the juggler Dr Stock, the storyteller Felice Pantone, the aerial performances of Antitesi Teatro Circo, the bubbles show of Fabio Saccomani and the musical performances of Lullo Mosso and Lorenzo Sansoni. Plus, an area will be dedicated to the display of zero-kilometre products to promote the excellences of the territory of Pisa, as well as a refreshment area with food trucks, equipped for enjoying an outdoor dinner.

In the peculiar space of the “coffee house”, the choreographer and dancer Marianna Miozzo will present “Litost- The otherness” together with a musician playing live; a dance-theatre performance where the wall is the archetypal object that represents the desire to avoid confrontation with the otherness and at the same time it always brings with it the diametrically opposed possibility of being shot down, bypassed, essentially to commit acts that make possible an encounter. The artist has created the piece between Europe and Palestine.

When the sun goes down, the dance will open to the rhythms of world music and folk, with concerts dedicated to the relationship between People and Peace. 

On Friday the 15th of July at 10 pm, Riserva Moac will open the festival; it is a band with a sound that transcends borders, ranging from World Music, to Balkan, to Irish, to the Patchanka style. On Saturday the 16th of July, at 10 pm, the singer Sandro Joyeux will perform, in a mix of energy and joy through the rhythms of the desert and the dusty streets of West Africa, with explicit references to the street music of the Parisian suburbs and the reggae of the Jamaican ghettos. Finally, the festival will close on Sunday July 17 at 10 pm, with Acquaragia Drom, a historical band of Italian popular music. A vibrant and ironic mix between a traditional popular saltarello, a Balkan-style unza unza and an overwhelming Sinti serenade.

Finally, during the three days of the festival it will also be possible to visit the Museum of the Medici Villa, and the exhibition of two contemporary artists active and present in our territory, entitled Ingegnerie e transparenze. The Belgian Sabine Cez, who started her career as a graphic designer and sculptor, with experience in welding and craftsmanship of iron, in more recent years has dedicated herself to printing on fabrics and other unconventional materials; the artist Alessio Pazzini, from Pisa, active for many years in the laboratories of Pietrasanta (LU) as a sculptor specialising in large works and in different materials such as marble, bronze, terracotta, exhibited in public spaces and museums in Africa, the USA and Canada, lately has dedicated himself to the creation of his own works in terracotta and other materials.

Sponsors: Radio il Falco, Agriturismo Le Tamerici, La Taverna del Grillo, Ristorante il Granaio, Osteria Marconi, Ditta Idraulici Nobili, Tuttomarmitte Viareggio, Bagno Dori Viareggio, Maki Maki, Assodebitori APS, Tenuta Palatina, Total Marine International, Danio Beach Club and the Fotoamatore.

For the complete programme visit www.110hertzfestival.it and www.codepercuriosi.org

Tickets: adults 10 euros, under-18 5 euros with a free Binario Vivo membership card (Tickets can be purchased directly at the ticket office at the entrance to the festival).

Possibility of camping during the days of the festival at the Camping “Il Lago delle Tamerici” in Coltano with a 10% discount on the stay.

For more information +39 392.3233535.